Support
Il legame con il territorio
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

LE 10 COLONNE DELL'ECONOMIA SOLIDALE

Estratto sintetico Tavolo RES novembre 2011

Questo intervento intende ribadire il contributo per i Gas Des del 2011 a L'Aquila da parte del Tavolo RES, che in Italia promuove, sostiene e raccoglie le esperienze dei distretti di economia solidale (Des).

In particolare, come l'economia solidale possa fornire risposte durature e di fronte ad una crisi, qui cerchiamo di sintetizzare le caratteristiche del modello di economia solidale per come si è sviluppato. Non si tratta di un modello teorico, ma di caratteristiche comuni ricavate dalle diverse pratiche di economia solidale già attive. Le caratteristiche riportate qui sotto sono ritenute fondanti per descrivere le pratiche di questi modelli oggi in Italia. Chè non seguite, come prospettiva, faremmo fatica a riconoscere come economia solidale. Questo non significa che tutte le esperienze di economia solidale presentino tutte le caratteristiche indicate, ma ne presentano almeno una buona parte, mentre le caratteristiche non presenti attualmente sono comunque presenti come linea di tendenza. Lo scopo di evidenziare queste caratteristiche fondanti è quello di fornire strumenti per la lettura delle indicazioni per la progettazione e analisi di attività in corso o proposte. Per questo, queste caratteristiche sono da considerarsi le colonne portanti, che senza di esse il sistema vacilla

Il legame con il territorio

5) L'economia solidale promuove il legame con il territorio

Le esperienze di economia solidale sono fortemente legate ad uno o più territori proponendo progetti aderenti alle caratteristiche dei luoghi, valorizzandone le risorse in modo sostenibile, cercando di chiudere i flussi e facendo "mente locale" per resistere alla normalizzazione culturale. Le esperienze di economia solidale ricercano vantaggi collettivi e permanenti, sono aperte verso l'esterno e non arroccate nella difesa di interessi locali. In quest'ottica vanno lette le diverse forme di sovranità che l'economia solidale promuove: alimentare, energetica, etc, ovvero la possibilità per la comunità che abita un territorio di decidere cosa, come e per chi produrre cibo, energia, etc.